A Collegno inaugurata la nuova Matteotti, la scuola super sostenibile – TorinoToday

SalvaSalvatoRIMOSSO 0

Un investimento dell’amministrazione di 4 milioni di euro
È super sostenibile la nuova scuola Matteotti che ieri, 12 settembre, ha aperto per accogliere nel loro primo giorno del nuovo anno scolastico, gli alunni e le alunne di Collegno.
La struttura che si trova in via Vandalino, in Borgata Paradiso, e che garantirà un consumo energetico molto contenuto, una gestione manutentiva efficiente e le migliori condizioni di vivibilità per bambini, bambine, insegnanti e personale, è stata inaugurata in presenza del sindaco Francesco Casciano, della dirigente scolastica Francesca Migliorero e degli amministratori locali. 
Soddisfatta l’assessore alle Politiche educative Clara Bertolo per la quale la scuola "è progettata per essere accogliente e attenta ai bisogni, consentendo l’espressione da parte dei bambini e delle bambine di creatività, colore e gioco. Un luogo che consentirà di realizzare esperienze didattiche avanzate, anche grazie agli spazi ben attrezzati tecnologicamente e molto luminosi".
La scuola è inoltre in grado di provvedere autonomamente alla produzione del proprio fabbisogno energetico, riducendo al minimo i consumi e l’impatto ambientale.
Si tratta di un investimento fortemente voluto da parte della Città di Collegno, ha ribadito il sindaco Casciano, un impegno finanziario che non è da considerare una spesa ma un investimento strategico della comunità.
Il valore della scuola, di circa 4 milioni di euro, è stato interamente sostenuto dall’Amministrazione Comunale, senza contrarre nemmeno un euro di mutuo, dimostrando di essere in grado di assumersi un un impegno concreto per le generazioni di domani.
Il cantiere, complesso da gestire per il difficile momento che vive l’edilizia tra pandemia, bonus 110% e guerra in Ucraina, ha vissuto momenti complicati ma per fortuna è per competenza, superati. 
Per l’assessore alla Qualità della Città, Matteo Cavallone, la struttura è stata realizzati in travi e pilastri in legno lamellare per rimarcare l’attenzione ai materiali naturali in tutto il progetto, che prevede la possibilità di smontare alla fine del ciclo vita dell’edificio stesso.
La viabilità è stata ripensata per garantire a tutti gli utenti di arrivare con il mezzo che preferiscono, mentre un ampio locale mensa sul lato nord al piano terreno consentirà ai piccoli utenti di poter consumare i pasti in un ambiente luminoso e accogliente.
I metodi di costruzione avanzati attraverso l’uso della tecnologia di progettazione tridimensionale BIM hanno permesso la realizzazione di un edificio all’avanguardia sia dal punto di vista energetico, visto il ridotto impatto ambientale, ma anche dal punto di vista della didattica, considerate le nuove installazioni tecnologiche e di dotazioni interne ed esterne che saranno previste all’interno e che permetteranno un insegnamento con strumenti di ultima generazione.
© Riproduzione riservata

source

Saremo felici di ascoltare i tuoi pensieri

Lascia un commento

Il comparatore
Logo
Abilita la registrazione nelle impostazioni - generale
Confronta gli articoli
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confrontare